1.000 GRAZIE: ORA TOCCA A TE!

In meno di 48 ore la proposta di legge di A.N.E.S. è stata visualizzata da 1.000 contatti ed il video della conferenza stampa oltre 3.000 visualizzazioni. Ringraziamo i tanti cittadini che hanno contattato i nostri recapiti, commentando l’articolo sul sito con grande competenza.

Il ruolo di A.N.E.S. proseguirà nei prossimi giorni per continuare ad informare i cittadini italiani, anche attraverso radio e televisioni (come avvenuto oggi con la diretta di Elivetv.it: guarda il video dal minuto 59:30) ed a svolgere un’attività di “advocacy” nei confronti della politica. E’ già stata inviata una richiesta di incontro al Vice Ministro on. Nencini, competente in materia di edilizia sociale ed agli Assessori di Roma Capitale per le “raccomandazioni romane“.

E’ ora necessario uno sforzo comune attraverso la promozione di incontri nei quartieri (in parrocchia, in un centro anziani, in un bar) in cui i nostri esperti possano illustrare la proposta di legge e sensibilizzare in vista di una mobilitazione già annunciata per la fine del mese di aprile.

Se sei interessato ad attivarti, nella città di Roma o in altri comuni interessati, contatta i nostri recapiti (mandando una e-mail con nome, cognome e numero di telefono). Condividere sui social network le nostre raccomandazioni e la proposta di legge è già un modo per essere attivo ed affrancarci.

2 commenti

  1. Carmine Penta

    Avendo letto la bozza della proposta di legge che ANES si appresta a presentare, “un importo pari a dieci volte il valore della rendita catastale rivalutata”, che al sottoscritto, e ai più, appare comunque onerosa. Proporrei, di inserire, nel caso di successione, che gli eredi diretti vengano esonerati dall’obbligo di affrancare, questo a tutela di chi succede che spesso non è nelle condizioni economiche di sostenere tale onere, capita spesso che i successori siano minori o giovani disoccupati. Questo argomento è stato anticipato all’Arch. Maristella Babuin, in rappresentanza di ANES, nel corso del flashmob organizzato da FDI davanti alla sede dell’assessorato e Dipartimento Urbanistica di Roma Capitale. Certo che vorrete considerare la proposta invio, distinti saluti.
    Carmine Penta

  2. Laura Pellegrino

    Andiamo avanti ! Dobbiamo vincere ! Basta con queste vessazioni da parte del Comune ! La casa è nostra i sacrifici li abbiamo fatti noi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *